«

»

Nov 14 2013

Stampa Articolo

Apre venerdì 15 novembre al Palazzo dell’Arengo la 52ª Mostra di Ceramica

In ogni attività creativa, colui che crea si fonde con la propria materia,
che rappresenta il mondo che lo circonda.
Sia che il contadino coltivi il grano o il pittore dipinga un quadro,
in ogni tipo di lavoro creativo l’artefice e il suo oggetto diventano un’unica cosa:
l’uomo si unisce col mondo nel processo di creazione. (Erich Fromm)

Un'opera esposta nell'edizione 2012 della Mostra

Un’opera esposta nell’edizione 2012 della Mostra

Sono circa duecento le opere esposte alla 52ª Mostra di ceramica promossa dalla Fondazione Enaip S. Zavatta.
La mostra, allestita alla Sala dell’Arengo in Piazza Cavour (Palazzo dell’Arengo, primo piano), sarà inaugurata venerdì 15 novembre alle ore 17.30 alla presenza del vescovo di Rimini Francesco Lambiasi e di Meris Soldati, assessore provinciale a Scuola, formazione e lavoro.

Con la direzione artistica di Annalisa Morri, l’esposizione raccoglie i lavori di ceramisti, scultori e pittori “prestati” alla ceramica. Si tratta di quaranta artisti che presentano opere molto diverse tra loro nella tecnica, nello stile (figurativo, grafico, astratto) e nelle forme realizzate (piatti, quadri, vasellame, oggetti d’arredo).

«L’antichissima tecnica ceramica è il frutto dell’incontro tra la creatività dell’uomo e la terra, l’acqua, l’aria e il fuoco – spiega la Morri -. Lavorare, essiccare, cuocere l’argilla pone il fare e la creatività in contatto diretto con quegli elementi essenziali e con le trasformazioni che ne conseguono. L’artista si esprime infatti attraverso una manualità che stabilisce un dialogo, un intenso rapporto con la materia, la quale accoglie e, plasmata, restituisce in modo autentico la presenza forte del pensiero.
La ceramica riassume in sé non soltanto l’armoniosa eleganza di forme, segni e colori in grado di appagare esigenze di carattere estetico, ma il rilievo di un percorso culturale e spirituale.
Le opere esposte in questa 52ª edizione della Mostra di ceramica ci trasportano, ciascuna, nella particolare dimensione suggerita dal singolo autore e, al contempo, hanno il fascino dell’oggetto proprio dell’artigiano, di quell’alchimia moderna e antica che riesce a mescolare gli elementi per realizzare un’opera unica».

La mostra è visitabile fino al 24 novembre (ore 10.30 – 12.30 e 15.30 – 19.30, lunedì chiuso). Ingresso libero.

Elenco degli artisti che espongono alla 52ª Mostra di ceramica: Federico Angelini, Bruno Rufo Baroncini, Annalisa Benvenuti, Bruno Brolli, Lydia Brolli Maneglia, Antonio Caranti, Germano Ceschi, Ermanno Cicognani, Fabrizio Crescentini, Roberto Del Vecchio, Luciano Filippi, Pietro Gianelli, Renata Giorgetti, Giulia Gorlova, Laboratorio Ramina, Romano Leporesi, Iride Macrelli, Annamaria Magnani, Anna Malfatti, Enzo Maneglia, Riccardo Maneglia, Agostino Marchetti, Giuliano Maroncelli, Loredana Matteini, Maurizio Mazzini, Annalisa Morri, Fabrizio Pavolucci, Valentino Piccioni, Antonio Piras, Eufemia Rampi, Davide Sapigna, Laura Scarpetti, Angela Signorotti, Fabiano Sportelli, Studioadarte, Raffaella Vaccari, Carla Vanini, Cristina Vergnani, Agnese Villa, Veronica Zavoli.

1 commento

  1. renato.dinubila

    Complimenti ancora all’ENAIP e alla sua instancabile voglia di dare spazio all’arte, alla creatività, al gusto di tanti artisti.
    Fa parte della vocazione delle ACLI e degli Enti che formano la sua costellazione di attività ricche di umanità.
    I ricordi vanno lontano, a tante altre Mostre del passato. I complimenti vanno a quanti continuano a credere in queste buone e “audaci imprese”.
    Renato Di Nubila
    Aclista da una vita e amico dell’ENAIP da decenni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *