«

»

Dic 15 2012

Stampa Articolo

Tradizionale Presepe Cittadino a cura di Enaip: 24 dicembre ore 12 appuntamento sotto l’Arco d’Augusto per l’inaugurazione

Con la benedizione di S. E. monsignor Francesco Lambiasi e la presenza del Sindaco, si inaugura anche ques’anno il tradizionale Presepe costruito dagli operatori e dai ragazzi ospiti dei CTO dell’Associazione Enaip S.Zavatta. Alle 12 si svelerà la Natività che resterà visibile per i cittadini fino al 7 gennaio 2013. Anche quest’anno il tema è segretissimo e verrà svelato solo al momento dell’inaugurazione. All’opera da circa due mesi fuori dall’orario lavorativo gli educatori dei 4 Centri di Terapia Occupazionale dell’Associazione Zavatta, che poi si avvalgono della presenza dei giovani ospiti con varie disabilità, per assemblare le parti e dare un tocco caratteristico al Presepe offerto alla Città.

I Centri di Terapia Occupazionale dell’Associazione Sergio Zavatta sono realtà attive sul territorio di Rimini dal 1979. Anno in cui apre il primo CTO, ne seguono altri nel 1981, nel 1982 e nel 1987. Nel corso del tempo cambiano le sedi e dopo varie fasi di riorganizzazione trovano l’attuale assetto organizzativo e la loro collocazione definitiva:

 

CTO S. Aquilina, via Montechiaro N° 39 Rimini.

CTO lagomaggio, via Lagomaggio N°103 Rimini.

CTO Riccione, via Arona N° 4 Riccione.

Centro di Lavoro Gravina, via Gravina N° 1 Rimini.

CHI SIAMO

I CTO sono Servizi Territoriali diurni a bassa intensità assistenziale destinati a persone con disabilità che non possono accedere al mondo del lavoro in forma temporanea o permanente.

Utenza

E´ costituita da persone con disabilità lieve e moderata ed eccezionalmente severa, impossibilitate o non ancora preparate ad un inserimento lavorativo.

Il centro di lavoro ospita gli utenti con livelli di funzionamento e autonomia maggiori rispetto a quelli accolti nei CTO.

Personale

Sono presenti educatori con formazione psicologica e pedagogica, educatori professionali e personale educativo proveniente dal mondo del lavoro come falegnami, esperti di settore, docenti con formazione artistica e artigianale. 

 

 

FINALITÀ

  • Addestrare e di formare l’utenza al lavoro in un ambiente protetto in modo propedeutico o sostitutivo all’inserimento nel mondo del lavoro. Finalizzato comunque alla produzione di oggetti con valide caratteristiche merceologiche.
  • Attivare processi produttivi attraverso commesse di lavoro in collegamento con le aziende del territorio
  • Compito dei CTO e del Centro di Lavoro è anche quello di favorire il mantenimento e il potenziamento delle abilità relazionali, delle autonomie personali e operative indispensabili per affrontare i contesti sociali e lavorativi.
  • In particolare il centro di lavoro ha la funzione di rappresentare un luogo di transizione verso realtà produttive vere e proprie.
  • Offrire le occasioni di lavoro più diverse per valorizzare le capacità di ognuno in funzione di maggiore autonomia lavorativa e personale.
  • Per gli ospiti idonei all’inserimento lavorativo è previsto un percorso di progressivo inserimento nel mondo del lavoro definito dal piano educativo individualizzato e concordato con i Servizi e con la famiglia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *