«

»

Lug 18 2012

Stampa Articolo

Scavolino Festa della Comunità: il Circolo ACLI si prepara a ricevere gli ospiti dalla vallata e gli emigrati che tornano al paese per le ferie

SABATO 4 E DOMENICA 5 AGOSTO si rinnova la tradizionale FESTA DELLA COMUNITA’: gastronomia spettacoli e svago insieme ai tanti turisti e agli emigrati che tornano a far visita al loro paese d’origine durante le ferie d’agosto.
Scavolino è oggi una piccola frazione del Comune di Pennabilli, che conta appena 200 abitanti, che conserva però tutto l’orgoglio e l’attaccamento alle tradizioni che derivano dal suo essere stato Comune fino alla fine degli anni ’20 e ancor prima Capoluogo di un libero Stato, qual’era la Contea, poi Principato di Scavolino.
Il Paese gode di una posizione naturalistica invidiabile, in quanto immerso nel verde, posto su un altopiano alle falde del monte Carpegna, via di accesso preferenziale per escursioni aventi come meta il Parco del Sasso Simone e Simoncello.
Scavolino ospita ormai da trent’anni la tradizionale Festa della Comunità, nata per volere dei residenti che volevano salutare gli emigranti che ritornavano al loro paese, per trascorrere le vacanze estive insieme alle famiglie d’origine.
Molti scavolinesi, infatti, nel secondo dopoguerra, hanno dovuto lasciare la frazione natìa per spingersi oltre confine (Francia, Belgio, Germania) o verso i grandi centri urbani del nostro Paese (Roma, Genova, Milano, Torino…) per trovare lavoro.

La Festa della Comunità è una manifestazione a scopo sociale, turistico e religioso che si svolge tradizionalmente nel primo week end di agosto, richiamando oltre agli abitanti dei paesi vicini, anche i turisti presenti in questo periodo nella zona.
In concomitanza con il ritorno nel paese degli amici emigrati, un comitato, formato da persone di età diverse, con la collaborazione della Parrocchia, del locale Circolo ACLI, della Comunanza Agraria di Scavolino, organizza due giornate all’insegna della riscoperta dei “sapori perduti”: gastronomia casereccia con piatti tipici dei “tempi andati”(con la riscoperta di vecchie ricette contadine che riscuotono grande apprezzamento), musica folcloristica e giochi d’intrattenimento allietano tutti gli intervenuti.
Sabato 4 agosto alle ore 19:00 alla “Croce”, luogo panoramico in cui è stato edificato il monumento ai Caduti della 1° guerra Mondiale dell’ex Comune di Scavolino, alla presenza delle Autorità Civili e Militari, si terrà una cerimonia con alzabandiera, deposizione di una corona d’alloro e la celebrazione della S.Messa presieduta da S.E. Mons. Luigi Negri, Vescovo della Diocesi di San Marino-Montefeltro.
Al termine della cerimonia la festa si sposta in Piazza san Gaetano, dove funzioneranno stand gastronomici e musica per allietare la serata.
La Festa continua domenica 5 agosto a partire da mezzogiorno, con gastronomia, spettacoli di ballerini, musica e giochi. La manifestazione richiama migliaia di persone (turisti di ogni età) pronte a trascorrere due giornate all’insegna della convivialità e dello svago.
La ricchezza paesaggistica di Scavolino e la squisita cordialità delle persone spinge molti turisti a scegliere Scavolino come meta per le proprie vacanze.

 

SCHEDA

Festa della Comunità di Scavolino
Pennabilli

folklore
La festa, organizzata dalla Comunanza di Scavolino, è nata per celebrare il ritorno degli emigrati durante il periodo estivo, quando famiglie e amici si ritrovano insieme. La manifestazione offre stand gastronomici e ballo liscio in piazza con orchestra romagnola. La manifestazione è organizzata dalla Comunanza di Scavolino.
Per informazioni:
Comune di Pennabilli
tel.: 0541-928411 oppure 0541/928607
Pro Loco Pennabilli
tel.: 0541-928659

 

Circolo ACLI Scavolino
Tel. 0541/915040 (Alimentari Battistini)
Cel. 339 4446448 (Presidente ACLI : Palmiero Maffei)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *