«

»

Dic 24 2012

Stampa Articolo

OGGI INAUGURA ALLE ORE 12 IL PRESEPE CITTADINO SOTTO L’ARCO D’AUGUSTO CON LA BENEDIZIONE DEL VESCOVO DI RIMINI

Il presepe della città: “Rinnovati nel Suo Spirito”.

C’è una Speranza più affidabile di quella cristiana?

Alle 12 in punto sotto l’Arco d’Augusto di Rimini, si rinnova la decennale tradizione del Presepe della città.

Angelus e Benedizione di S.E. monsignor Francesco Lambiasi
Saluti Sindaco di Rimini Andrea Gnassi

“L’idea che ha ispirato il progetto del presepe del 2012 trae origine dalla convinzione che la nostra città abbia in sé e nel suo meraviglioso territorio le risorse necessarie per superare anche i momenti più difficili come quello che stiamo attraversando. Abbiamo naturalmente pensato al mare Adriatico come elemento ispiratore di un presepe che contenesse in sé un forte richiamo alla potenziale ricchezza offerta dal nostro territorio.
L’immagine del nostro mare ha evocato nella nostra mente le immagini di una barca di legno, piccola, umile e robusta, come le barche dei pescatori dell’Adriatico, ma anche dei luoghi di nascita di Gesù.
Un ‘viaggio attraverso i mari’ , un viaggio che fa rotta verso nuove destinazioni e nuovi obiettivi ma senza dimenticare le proprie radici e la propria storia.
Il viaggio può essere un chiaro richiamo al rinnovamento e la rappresentazione di una barca lo simboleggia incarnando insieme il concetto di affidabilità e Speranza!”

Per il quinto anno consecutivo l’Associazione Sergio Zavatta di Rimini realizza il presepe della città sotto l’Arco d’Augusto di Rimini. Il presepe è realizzato come gli altri anni dagli operatori dei Centri di Terapia Occupazionale che offrirono come ogni anno il proprio contributo lavorando nel tempo libero e mettendo in campo specifiche professionalità. Mentre l’impegno logistico così come i materiali e le attrezzature sono messi a disposizione dall’Associazione Sergio Zavatta Onlus.

Note sui CENTRI DI TERAPIA OCCUPAZIONALE e CENTRO DI LAVORO

Da 5 anni sono gli operatori dei Centri di Terapia Occupazionale (CTO) dell’Associazione Sergio Zavatta Onlus, a costruirlo nel loro tempo libero dal lavoro insieme ai ragazzi dei 4 centri. I centri di terapia occupazionale e il centro di lavoro dell’Associazione Sergio Zavatta di Rimini sono realtà attive sul territorio di Rimini dal 1979, anno in cui apre il primo CTO in via Coletti ne seguono altri nell’81, nell’82 e l’ultimo nell’87. Oggi contiamo 3 CTO e un Centro di Lavoro: CTO S. Aquilina situato in Via Montechiaro N° 39, CTO di Via Lagomaggio al N°103, CTO di Riccione situato in Via Arona N° 4, Centro di Lavoro situato in Via Gravina al N° 1. Il personale dei cto e del centro di lavoro è composto da Educatori Professionali, docenti con formazione Artistica e Artigianale, OSS. Gli ospiti dei CTO e del Centro di Lavoro sono persone diversamente abili, impossibilitate o non ancora preparate ad affrontare un impegno occupazionale vero e proprio. La finalità dei CTO e del Centro di Lavoro sono quelle di addestrare e di formare i propri ospiti al lavoro in un ambiente protetto in modo propedeutico o sostitutivo  all’inserimento nel mondo del lavoro.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *