↑ Torna a marzo 2011 n.3

Stampa Pagina

marzo 2011 la voce intera


test 1 la v del lav marzo

————————————————————

————————————————————

Utenti in crescita al Patronato Acli: raddoppiate dal 2009 le pratiche svolte nei confronti di cittadini immigrati.

Dal 7 marzo operativa anche la nuova sede in  via XXIII Settembre alle Celle

DSCN4144

RIMINI – Un servizio efficiente, professionale e altamente qualificato, che oggi raddoppia.  Finalmente apre al pubblico la nuova sede in via XXIII Settembre n. 109, accanto alla nuova rotonda, con via Sacramora, zona Celle. Nuovo stabile a vetri, nuovi uffici, ampio parcheggio e la professionalità delle ACLI, a costo zero.

IMG_0159Una sede, che è stata già inaugurata con la presenza del Vescovo di Rimini monsignor Francesco Lambiasi e dell’Assessore Paola Taddei del Comune di Rimini a Novembre, ma che solo oggi diventa pienamente operativa.

Con il raddoppio della sede abbiamo trasferito la maggior parte dei servizi. Questo ha richiesto necessariamente un periodo di assestamento. – spiega la Direttrice Grazia Ronchi – Oggi tutto è pronto stiamo già accogliendo su appuntamento i nostri utenti, che potranno trovarci così anche nella zona nord della città. Uno sportello CAF, dove poter fare le dichiarazioni di redditi, sarà inceve attivato più avanti.”

Il Patronato Acli, da sempre si occupa gratuitamente, della tutela e della promozione dei diritti dei lavoratori e dei cittadini nei confronti dello Stato, dei grandi Istituti di previdenza e di assistenza (INPS, INPDAP, ENPALS, INAIL, ecc.), per quanto riguarda le prestazioni previdenziali, assistenziali o risarcitorie a seguito di infortunio sul lavoro o malattia professionale, ma anche nei confronti degli Enti previdenziali dei Liberi Professionisti. Della tutela di tutti i cittadini e i lavoratori che hanno problemi di salute e di invalidità: dagli infortuni nei luoghi di vita e di lavoro e del loro indennizzo Inail, alla valutazione medico-legale dell’invalidità civile, dell’handicap, dell’invalidità Inps e dell’inabilità dei pubblici dipendenti per ottenere le relative pensioni. Tutto questo senza richiedere neppure il tesseramento all’Associazione. Così sono moltissimi i cittadini ad accedere agli sportelli e lunghissime le file per informazioni, consulenze e tutele in merito a questioni contributive e previdenziali a livello nazionale e internazionale; malattie professionali; infortuni sul lavoro; invalidità civili; trattamenti di famiglia; indennità di disoccupazione; procedimenti amministrativi per gli immigrati. Il patronato Acli, offre inoltre un servizio di assistenza e consulenza per ogni esigenza contributiva e previdenziale: è possibile verificare la propria posizione assicurativa, essere assistiti nella richiesta di pensione ma anche di accrediti, riscatti, ricongiunzioni, totalizzazioni, trattamento di fine rapporto o, ancora, chiedere consiglio per le proprie scelte in tema di previdenza complementare.

Il raddoppio delle sedi nasce non solo dall’esigenza di dare un migliore servizio alla sempre maggiore utenza che si presenta ai nostri sportelli, ma anche dalla necessità di ristrutturare i locali storici, presso lo stabile dell’Enaip in via Valturio. – spiega il Presidente del Patronato Vito Brussolo – Così fra qualche settimana la sede del centro storico, verrà ristrutturata, garantendo comunque il servizio. Mentre la nuova sede delle Celle, sopperirà a tutte le esigenze diventando di fatto, una opportunità per chi abita nella zona nord della città. Operativi tutti i servizi, tranne Acli Colf e Servizio Immigrati, che continueranno ad essere svolti nella sede storica della Segreteria di viale Valturio 2”.

Il servizio Immigrati, continuerà ad essere svolto presso lo Sportello di via Valturio 2 al primo piano. Offre informazione, assistenza e orientamento rivolto ai cittadini stranieri su ogni aspetto legato alla loro permanenza nel nostro Paese, con possibilità di richiedere il rilascio e il rinnovo dei titoli di soggiorno, avere informazioni ed avviare pratiche di ricongiungimento familiare, richiedere la cittadinanza.

Tabella Attività 2009/2010 dati in aumento  per tutti i servizi: nel corso del 2009 i contatti sono stati oltre 18.000 (il dato non tiene conto di quanti si siano rivolti all’ufficio informazioni o ci abbiano contattato telefonicamente). Nel 2010 i contatti sono stati circa22.000. Nel 2009 circa 2.000 sono state le richieste di prestazioni d’invalidità civile, mentre nel 2010 circa 2.300: l’incremento si è registrato in particolare sulle richieste d’indennità di accompagnamento (da circa 1.300 a circa 1.500). Nel 2009, le pratiche svolte nei confronti di cittadini immigrati sono state circa 250, mentre per il 2010 sono state500, il doppio. Per quanto riguarda richieste di prestazioni pensionistiche, i numeri sono rimasti pressoché costanti sulle due annualità: circa 450 le richieste di pensione divecchiaia, circa 250 quelle di pensione di anzianità, oltre 300 quelle di pensioni aisuperstiti, circa 230 le richieste di pensione di invalidità. Si registra un ulterioreincremento sulle richieste di disoccupazione (da circa 1.950 ad oltre 2.000 per il 2010) e una forte crescita di richieste di valutazione della posizione assicurativa (da circa 3.400 a circa 3.800).

Dal 7 marzo LE ACLI RADDOPPIANO CON I SEGUENTI ORARI

Sede Storica: via Valturio, n.2 – 47923 Rimini

lunedi – martedi – mercoledi – venerdi 8,30 – 13,30 il giovedi 8,30 – 12,30

Nuova Sede zona CELLE: via XXIII Settembre, n. 109

Lunedi – martedi – mercoledi – venerdi 8,30 – 13,30

giovedi 8,30- 12,30 e 15,30 – 18,00

sabato 8,30 – 12,00

Inoltre, solo su appuntamento: lunedi, martedi, mercoledi, dalle 15,30 – 18,00

Telefono unico per entrambe le sedi:

0541 784036 – fax 0541 1831638

Ci si può prenotare chiamando il numero verde

gratuito (attivo dal lunedi al venerdi dalle 9 alle 18) 800.74.00.44.

email:rimini@patronato.acli.it

——————————————————————————————————-

GruppodiVolontariato@Serpieri: 20 giovani volontari si formano

Con  Acli, EnAIP e Coperativa Punto Verde

DSC02237

Come fare volontariato sociale: un corso per gli studenti delle superiori in collaborazione con Acli,  Enaip e Cooperativa Sociale Punto Verde, per aiutare chi vuole aiutare.

La vera notizia, è che la richiesta è partita proprio da loro, dai giovani adolescenti del Liceo Serpieri, Artistico e Scientifico: il Gruppo di volontariato@Serpieri Rimini. Circa una cinquantina di studenti dalla prima alla quinta classe. Molto autonomi, e determinati, anche se seguiti a livello scolastico dal professor Auro Panzetta. Niente etichette o partiti, solo adolescenti consapevoli e impegnati generosamente.

Individuate alcune Associazioni, volontari in erba, si sono divisi in gruppi, per conoscere le varie realtà sociali e di volontariato sul territorio scelte.

Le Acli sono state contattate ed hanno subito risposi si alla proposta di collaborazione dei ragazzi, individuando ed organizzando un percorso di formazione ad hoc per loro e individuando nella Cooperativa Sociale Punto Verde e nei CTO dell’EnAIP, i propri partner.

Oltre 20 studenti hanno deciso di impegnarsi in questo progetto, per fare qualcosa di utile per se stessi e per gli altri. Qualcuno anche da geometra Belluzzi, amici, che hanno saputo dell’esperienza e si sono voluti aggregare, per capire di cosa si trattava e perché no, ‘copiare’ l’esperienza.

Primo approccio è stato il 24 febbraio in via Pascoli, con la Cooperativa Sociale Punto Verde. A disposizione per rispondere alle loro domande e curiosità e per fare formazione su cos’è una cooperativa sociale e la sua storia in particolare, Il Presidente Massimo Foschi, Elio Verdinelli Ex Presidente Acli ed Enaip, Elio Fabbri, fondatore e presidente per 30 anni della Cooperativa, alcuni ospiti e lavoratori diversamente abili che operano all’interno della Punto Verde e Vito Brussolo, Presidente del Patronato Acli di Rimini. Ognuno di loro ha contribuito con la propria esperienza raccontandosi anche come ‘volontario’.

“L’entusiasmo dei ragazzi è contagioso – spiega Massimo Foschi – è bello vedere tanti giovani che desiderano mettersi a disposizione del prossimo con gratuità.” Elio Verdinelli, decano tra gli operatori in questo settore, si è commosso più volte ascoltando gli studenti esporre le loro motivazioni. “Questo ci fa ben sperare, ed è un messaggio controcorrente, rispetto anche a tutto quello che passa attraverso i media tutti i giorni. C’è ancora gioventù sana, impegnata, che vuole capire, vivere fino in fondo la propria realtà per poterla cambiare”.

Ed è proprio quello che hanno detto più o meno tutti i ragazzi. “Vogliamo essere cittadini attivi e non lasciarci trasportare dalle correnti, – ha spiegato Michele Giovanardi, classe IV liceo Serpieri, anima del gruppo – abbiamo tanto da dare e ci vogliamo impegnare, per cambiare le cose, in un mondo che non ci piace per niente. Noi siamo il futuro e dobbiamo agire adesso, per migliorarlo”. Tantissime le ragazze, che superano di gran lunga i giovanotti. Pronte ed agguerrite per affrontare ogni sfida. Per Anna, Chiara, Sara, Jessica, Michela e le altre, ‘c’è più nel dare che nel ricevere’, tutti si aspettano di essere utili e imparare a donare anche se “solo un sorriso, per far felice e migliorare la situazione del prossimo”. DSC02215

Seconda tappa di formazione prima della discesa in campo vera e propria, la visita al CTO di Santa Aquilina dell’EnAIP, che ha aderito con entusiasmo con i suoi operatori e formatori. Un supporto professionale necessario agli studenti, per essere in grado di collaborare fattivamente approcciandosi a realtà a volte gravi di persone con disagi fisici e psichici. Uno stimolo per loro stessi, che ogni giorno sono alla ricerca di nuovi stimoli, per portare avanti al meglio il proprio lavoro.

I giovani studenti, sono già entusiasti dell’esperienza, e basta dare un’occhiatina ai commenti su Facebook, postati nel profilo, Gruppo di Volontariato @ Serpieri, per cogliere tutta l’energia che la loro capacità, determinazione e generosità verso gli altri sprigiona: una valanga contagiosa.

Questa stretta collaborazione partita a febbraio, che impegnerà i giovani per oltre 1 anno, a cadenza settimanale ogni giovedì pomeriggio, è seguita e coordinata per Acli Punto Verde ed EnAip da Cinzia Sartini e Andrea Rastelli.

——————————————————————————————————-

FAMIGLIE IN … FORMA

Famiglie In Forma 02

La voce del Lavoratore newsletter

Utenti in crescita al Patronato Acli: raddoppiate dal 2009 le pratiche svolte nei confronti di cittadini immigrati. Dal 7 marzo operativa anche la nuova sede delle Celle in via XXIII Settembre RIMINI – Un servizio efficiente, professionale e altamente qualificato, che oggi raddoppia.  Finalmente apre al pubblico la nuova sede in via XXIII Settembre n. …

Vedi pagina »

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *