«

»

Feb 27 2013

Stampa Articolo

Da disoccupazione a requisiti ridotti a MiniAspi

Com’è ormai consuetudine, l’arrivo dell’anno nuovo vede l’inizio della campagna delle Disoccupazioni requisiti ridotti.

Da quest’anno però i lavoratori devono prestare particolare attenzione alla nuova normativa.
il 18 luglio 2012 è infatti entrata in vigore la legge 92 (la cosiddetta “riforma Fornero del mercato del lavoro”) che ha abrogato appunto l’istituto della Disoccupazione requisiti ridotti per come l’abbiamo conosciuta fino ad oggi.

Per i rapporti di lavoro che terminano dal 1° gennaio è ormai in vigore la MiNiASPi.

Per avere diritto all’indennità di Disoccupazione MiNiASPi è necessario presentare domanda entro 68 giorni dal termine del rapporto di lavoro. oltrepassato questo termine c’è la perdita del diritto alla prestazione. Sono inoltre necessari i seguenti requisiti:

• stato di disoccupazione involontaria

• 13 settimane di contributi negli ultimi 12 mesi.

L’indennità viene corrisposta per un numero di settimane pari alla metà delle settimane di contribuzione maturate dei 12 mesi precedenti la domanda, quindi per un massimo di 6 mesi. Gli importi dell’indennità vengono aumentati rispetto a quando previsto fino ad oggi:

La MiNiASPi sarà pari al 75% della retribuzione percepita nell’anno precedente la fine del rapporto di lavoro e verrà erogata mensilmente dall’inps.

il legislatore, esclusivamente per l’anno 2013, ha previsto la possibilità di ottenere un’indennità economica, la MiNiASPi2012, a copertura dei periodi di disoccupazione del 2012 e con i requisiti previsti dalla vecchia normativa:

  • almeno 78 giornate lavorate nel 2012
  • un contributo utile versato prima del biennio precedente la domanda.
  • non è richiesto lo stato di disoccupazione involontaria. Quest’indennità transitoria verrà calcolata con le stesse regole della nuova MiNiASPi ma sarà erogata in un’unica soluzione. Va tenuto presente che il periodo indennizzato corrisponderà alla metà delle settimane lavorate nel corso del 2012

Le domande vanno presentate esclusivamente per via telematica ed entro il 2 aprile 2013.
È necessario infine sottolineare che
i periodi lavorati nel 2012 possono essere tenuti in considerazione per aver diritto anche alla MiNiaSPi, e quindi veder indennizzati periodi di disoccupazione nell’anno 2013.
in questo caso però i periodi utilizzati per ottenere la MiNiASPi 2012 non potranno essere utili per stabilire la durata della stessa.
Gli uffici del Patronato acli sono a disposizione di tutti i lavoratori e tutte le lavoratrici per la gestione delle domande e per rispondere ai dubbi legittimi che ogni cambio di normativa porta con sè .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *