«

»

Mar 04 2014

Stampa Articolo

ACCESSIBILITA’ AI BENI CULTURALI seminario promosso da Provincia di Rimini e Fondazione Enaip

La Provincia di Rimini e la Fondazione Enaip organizzano una giornata di formazione che si terrà venerdì 14 marzo 2014 dalle ore 9.30 alle ore 13.30 presso il Museo della Città in via Luigi Tonini n. 1 a Rimini.

L'ingresso del Museo della Città

L’ingresso del Museo della Città

Il laboratorio si intitola “Accessibilità ai Beni Culturali” e ha l’obiettivo di presentare in concreto il valore del metodo creativo e del fare rete come fonte di soluzioni avanzate in tempi di crisi economica.
Il progetto muove dalle stesse premesse della didattica museale, ossia la necessità di  raggiungere l’utenza e “farsi capire”. Questo attraverso gli stessi punti chiave che caratterizzano la definizione di accessibilità:
– raggiungere o accedere facilmente;
– ottenere o usare facilmente;
– comprendere pienamente e apprezzare.

Come la didattica museale anche la piena accessibilità ai beni culturali, in un’ottica di inclusione per tutti, si traduce nella creazione di un ambiente facilitatore, e in questo senso l’accessibilità va oltre il semplice abbattimento delle barriere architettoniche.
Il concetto ampio e immateriale di ambiente include la progettazione di strategie di avvicinamento e inclusione, che prevedono la mediazione. Ad esempio i laboratori per le scuole organizzati da molti musei costituiscono una mediazione che supera la visione passiva dei reperti, la cui comprensione è lasciata a una (eventuale) preparazione esterna e la “traduce” in esperienza che arricchisce il patrimonio culturale di ogni fruitore secondo le sue capacità.

Le linee guida “Nuove Professioni per l’Accessibilità ai Beni Culturali, linee guida per l’istruzione e la formazione professionale” intendono approfondire con esempi il concetto di accessibilità come inteso dalla normativa attuale, presentando al contempo modalità pratiche di relazione fra professionalità e di individuazione e selezione delle competenze richieste dai vari progetti.
Soprattutto mostrano come la prospettiva inclusiva sia quella vincente perché aiuta a superare la convinzione, fortemente radicata, che l’accessibilità sia un tema legato alla disabilità e pertanto richieda soluzioni “speciali”, ad hoc e pertanto costose.

Programma della giornata
9:30-11.00 Ritrovo presso la Domus del Chirurgo e visita al sito con l’audio-video guida  sviluppata nel corso del progetto.
11:00-11:30 icebreaking e introduzione al laboratorio delle proposte.
11:30-12:30 condivisione di esperienze.
12:30-13:30 reporting in plenaria e conclusioni.

Il termine previsto per l’iscrizione al laboratorio è lunedì 10 marzo 2014. A causa del numero limitato dei posti disponibili, il criterio di accettazione sarà l’ordine di arrivo dei moduli di iscrizione.
Info: a.rastelli@enaiprimini.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *